The last challenge

Ora ci siamo davvero, manca l’ultima sfida, l’ultima fatica prima di calare il sipario su questa strepitosa stagione. Manca una "levataccia" e una lunga, lunghissima cavalcata al sorgere del sole tra Zermatt a Verbier. Mancano solo, si fa per dire, gli ultimi 53km con 4000m di salita.  

 

Per gli svizzeri la Patrouille des Glaciers è una gara mitica, è la gara. Devo dire che, pur nella sua formula anomala e diversa da tutte le altre, anche io la vivo in modo speciale. Questa è la prima grande classica che ho vinto. Qui, sempre al fianco di Damiano Lenzi e Matteo Eydallin, sono passato dall’essere considerato un “giovane di belle speranze” a… quello che sono. Insomma, da “Boscaccino” a Michele Boscacci.

 

Ora eccoci qui, pronti a festeggiare una stagione indimenticabile non prima di provare a dare l’ultima stoccata. Non sarà facile. Di fronte abbiamo delle squadre fortissime, grandi campioni che faranno di tutto per salire sul gradino più alto del podio. E noi uguale, ce la metteremo tutta dall’inizio alla fine. Poi, come al solito, che vinca il migliore       

SHARE ON

Chi si ricorda dei secondi?

Pomeriggi  post natalizi. Pomeriggi di ripetute da frequenze alte e livelli di lattato importanti. Tra una frazione veloce e una di recupero la mente vaga e cerca appigli, delle scuse cui aggrapparsi per fare meno fatica.  

mostra

A bocce ferme..

La fantastica vittoria al Trofeo Mezzalama ho chiuso la lunghissima stagione 2017. Una stagione dal sapore dolceamaro; non posso infatti nascondere che a dicembre i miei piani fossero diversi.  E' stata strana. Ai campionati italiani di dicembre, tutto come da copione..

mostra

I have a dream…

Vi è mai capitato di coltivare un sogno? Una passione che vi accompagna da quando eravate bambini? Una di quelle cose che vi dite: «Prima o poi..». Beh quel giorno è arrivato.    

mostra